Curiosità

Pulizie di primavera e riordino

Hits: 427

La casa è il nostro rifugio, il nostro posto felice dove ci sentiamo al sicuro e vogliamo sempre che rispecchi la nostra personalità e sia funzionale alle nostre esigenze. L’arrivo della primavera è sempre un’occasione per fare il cambio degli armadi e il riordino della casa.

Vediamo tante idee per affrontare al meglio le pulizie di primavera e il riordino della nostra casa.

Il metodo Konmari: Marie Kondo e la felicità

La scrittrice giapponese Marie Kondo si occupa di riordino e felicità: due dei suoi libri 96 lezioni di felicità e Il magico potere del riodino illustrano i principi per mettere ordine nella nostra casa, ma anche nella nostra vita. Il Metodo Konmari è ormai diventato famoso e apprezzato in tutto il mondo e noi oggi proveremo a prendere ispirazione da questo stile di vita.

“il successo dipende esclusivamente dal vostro atteggiamento mentale”

Il Metodo Konmari non è una tecnica fine a sè stessa, ma un vero e proprio approccio alla vita e alla casa: si tratta di un modo di riordinare che porta felicità nella nostra quotidianità.

“Cosa vi rende felici? E cosa, invece, vi lascia insensibili?”

Uno dei principi fondamentali sta nel circondarsi di oggetti che trasmettono felicità: se un particolare abito, oggetto o utensile ci trasmette gioia, teniamolo senza esitazioni. Teniamolo tra le mani, stringiamolo e ascoltiamo e vibrazioni del nostro corpo.

Le sei regole fondamentali del riordino

  1. Prendetevi l’impegno di riordinare: il Metodo Konmari prevede l’azione di riordinare una sola volta completamente in modo da non ricadere nella trappola del disordine. Uno degli errori più comuni sta nel pulire riordinando: infatti riordinare e pulire sono due operazioni completamente distinte.
  2. Pensate al vostro stile di vita ideale immaginando la casa nella quale vorreste vivere.
  3. Buttate via quello che non serve facendo una cernita di tutto ciò che abbiamo a casa: solo dopo aver scelto cosa conservare e cosa scartare, si potrà procedere con il riordino. Via quindi tutte le cianfrusaglie e attenzione in futuro a non accumulare oggetti inutili.
  4. Riordinate per categoria non stanza per stanza, in modo da non avere sparpagliati in giro oggetti nelle varie stanze. Invece è necessario fare ordinein un’unica volta tra tutti gli oggetti di una stessa categoria. Il primo passo sta nel riunire tutti gli oggetti appartenenti a una stessa categoria in un unico luogo per valutarne la mole.
  5. L’ordine giusto per fare ordine. Non solo ordinare categoria per categoria, ma anche seguire l’ordine giusto: i vestiti, libri, documenti e carte, oggetti misti e per ultimo i ricordi.
  6. Tenete solo quello che vi trasmette influssi positivi e felicità: la nostra Konmari ci ricorda che una casa piena di felicità è il vostro museo d’arte personale.

Guida pratica al riordino

Piegare vestiti:

Borse: una dentro l’altra

Gli armadi: ogni cosa deve avere la sua collocazione

Documenti e carte: all’interno di cartelle trasparenti e in raccoglitori ben etichettati per tipologia e la cancelleria all’interno dei cassetti.

Organizzazione felice gli spazi con: contenitori, ordinette, scaffali, mensole e salvaspazio.

In cucina: pentole e padelle una dentro l’altra

Verticalizzazione: servendosi di mensole, potremo avere tutto a portata di mano e a vista ma allo stesso tempo in ordine. Ogni cosa deve avere il suo posto.

“Ricordate che non dovete scegliere cosa scartare, ma cosa tenere. Conservate solo ciò che vi fa battere il cuore. E quando eliminate qualcosa che non vi rende felici, non dimenticate di ringraziarlo prima di dirgli addio”

 

Fonti:

96 lezioni di felicità, Marie Kondo

Cristiana Pinna
Ci sono anch'io! Mi chiamo Cristiana, 34 anni di origini sarde :) ho alle spalle studi classici e linguistici ma quel che anima la mia vita è la curiosità. Sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, da sperimentare e scoprire. Mi piace creare ricette, comporre oggetti e adoro i miti e i misteri. Seguitemi nel mio affascinante mondo!