Perché i cani hanno il naso freddo e umido?

Perché il naso dei cani di solito si sente freddo e umido?

0
125

Dopo delle carezze e un bel massaggio sulla pancia, un cane potrebbe strofinare il naso contro il suo propietario per ringraziarlo. Spesso, il naso del nostro amico a quattro zampe può risultare freddo e umido. Il proprietario potrebbe chiedersi: è normale che il naso di un cane sia così?

La risposta è sì, è normale. Ma lo è anche un naso caldo, soprattutto dopo aver dormito, come spiega Anna Bálint, una ricercatrice che studia il comportamento degli animali all’Università Eötvös Loránd di Budapest, in Ungheria. “Quando un cane dorme, il suo naso di solito si riscalda e si asciuga“, ha dichiarato in un’intervista al sito WordsSideKick.com. Quindi, il cane si sveglia, si lecca il naso e  torna freddo.

Ma perché il naso dei cani è freddo? Potrebbe esserci un vantaggio?

Un’idea è che il naso freddo potrebbe aiutare il cane a regolare la sua temperatura corporea visto che, come sappiamo, i cani non sudano e devono ricorrere ad altri sistemi per la termoregolazione. La punta del naso, però, è così piccola che probabilmente non è in grado di contribuire in modo significativo alla regolazione termica complessiva di un cane.

Per indagare ulteriormente, un team internazionale di scienziati ha misurato la temperatura del naso di molti animali , tra cui un cavallo, un cane e un alce. Quando la Bálint si è unita al progetto, il team aveva già appreso che le punte del naso, dei cani e degli animali carnivori in generale, normalmente sono più fredde di quelle degli erbivori. Forse, una punta del naso più fresca può rappresentare un vantaggio in natura, hanno pensato i ricercatori.

Il team ha condotto due esperimenti, uno sul comportamento e un altro sul cervello, per vedere se un naso freddo poteva migliorare il rilevamento del calore. Nel primo esperimento, il team ha addestrato con successo tre cani da compagnia a scegliere un oggetto più caldo, all’incirca alla stessa temperatura della potenziale preda, su un oggetto a temperatura ambiente. I risultati hanno indicato che i cani possono rilevare una debole radiazione termica per dare la caccia alle prede.

Nella seconda indagine, incentrata sul cervello, gli scienziati hanno presentato una scatola contenente acqua calda e una porta isolante a 13 cani da compagnia addestrati a rimanere immobili in uno scanner MRI funzionante. Il cervello dei cani ha mostrato una risposta più alta quando la porta isolante era aperta, rivelando la superficie più calda, rispetto a quella neutra. La regione che si è illuminata sulla risonanza magnetica si trovava solo nell’emisfero sinistro.

Questo lato del cervello interessa gli scienziati perché tende a elaborare le risposte al cibo, che a sua volta è stato collegato all’attività predatoria in molti vertebrati, ha spiegato la Bálint. La regione specifica che si è illuminata nei cani – nota come corteccia di associazione somatosensoriale – aiuta a riunire diverse sensazioni come la vista, la posizione del corpo e il calore. Questa parte del cervello combina questi sensi simultaneamente per pianificare un’azione verso un obiettivo, come prendere di mira un oggetto.

Dato che questa regione neurale del lato sinistro si è illuminata quando la punta del naso è stata esposta a una superficie calda, è possibile che i cani, e possibilmente altri animali dal naso freddo, utilizzino un senso di rilevamento del calore insieme ad altri sensi quando sono alla ricerca di prede, spiegano i ricercatori.

Sebbene il recente studio, pubblicato nel febbraio 2020 sulla rivista Scientific Reports, sia troppo piccolo per considerarlo una risposta certa e definitiva alle rgioni per cui i cani hanno il naso freddo, secondo la Bálint un naso freddo potrebbe essere più sensibile alle differenze di temperatura. “La gente pensa che i cani seguano il loro olfatto, il che è probabilmente vero“, ha dichiarato Bálint. Ma le condizioni ventose o le tempeste possono rendere difficile per un cane da lavoro seguire gli odori. “Un segnale di calore potrebbe aiutarli“.

Allora, perché il naso di un cane è freddo? Bálint e il suo team continuano a cercare risposte a questa domanda. Ora, si chiedono a quale distanza potrebbe essere utile questo tipo di rilevamento del calore. Per ora, solo il naso del cane lo sa.