I cani e i loro comportamenti

I cani e i loro comportamenti con i loro proprietari: tutto quello che c'è da sapere per vivere al meglio la vita con il nostro fedele amico a quattro zampe

0
36

I cani posseggono i loro tipici comportamenti nei confronti dei loro proprietari, tutti atteggiamenti creati nel corso dei secoli e con la stretta vicinanza all’uomo, che ne ha fatto il suo più fedele compagno. Per poter interpretare a pieno il nostro fedele amico bisogna riuscire a comprendere i suoi comportamenti, così da capire perché si comporta in un determinato modo.

Il cane rientra negli animali più comuni all’interno di una famiglia, ed è uno dei più legati all’uomo. Questa sua predisposizione a volte lo porta ad avere atteggiamenti un po’ morbosi nei confronti del proprietario, che si vede seguito o comunque spesso coinvolto negli atteggiamenti del suo cane. Molto spesso i proprietari si domandano perché il loro cane gli stia sempre addosso, o lo segua da per tutto persino in bagno. In questo articolo illustreremo una guida ai comportamenti più comuni dei nostri cani.

I comportamenti dei cani e i loro significati

Cani e proprietari: altre nuove attività da fare all'interno della ...

Il cane ci porta dei regali

I cani spesso quando rientriamo in casa ci vengono incontro facendo moltissime feste, tra scodinzolamenti e mugolii. In alcuni casi ci vengono portati da loro dei regali, oggetti che loro usano quotidianamente per giocare, tutti atteggiamenti che continuano fino a che non prestiamo loro attenzione. Il fatto di portare regali in alcuni casi potrebbe avvenire anche durante la giornata e non solo al nostro rientro.

Ma perché hanno questo comportamento? Prima di tutto voglio precisare che è un atteggiamento normalissimo da parte dei nostri cani, un comportamento che in linea di massima avviene in tutte le razze. Il motivo è semplice, il nostro cane sta condividendo con noi un oggetto che per lui è importante, un atteggiamento normalissimo nei confronti del proprietario.

Ci segue ovunque quando ci spostiamo

Molte persone che posseggono i cani hanno notato che tendono a seguirci ovunque, anche quando si va in bagno. La motivazione è piuttosto semplice, noi per il nostro cane siamo il capobranco, è nel loro istinto di animale comportarsi così. Infatti, i cani se sanno che siamo in casa e per qualche motivo ci si assenta, il loro istinto è quello di sentirsi vulnerabili, condizione che muta in base alla razza e al carattere del cane, che può quindi risultare più o meno accentuata.

Non necessariamente deve essere un problema, magari lo fanno semplicemente perché sono molto attaccati ai padroni, o curiosi di vedere quello che stiamo facendo. Il cane non sa distinguere gli ambienti all’interno dell’abitazione, tutto fa parte del loro territorio, di conseguenza è normale che controllino ovunque noi siamo, per essere certi che siamo in un luogo sicuro.

Perché i Cani ci Seguono nel Bagno - YouTube

Perché spesso attirano la nostra attenzione per essere coccolati, sopratutto dopo i loro pasti?

Il cane quando attira la nostra attenzione, soprattutto dopo aver mangiato, lo fa come gesto d’amore, un loro modo per esprimere la gratitudine. Non lo fanno solo perché in quel momento sono sazi, anche se si sa che i cani sono motivati dalla voglia di cibo, ma perché secondo gli esperti ci amano profondamente.

I cani e il loro sesto senso

I cani, secondo molte persone, hanno un sesto senso nel sentire l’arrivo dei pericoli, come le calamità naturali o le malattie. Alcuni proprietari ritengono anche che i loro cani posseggano dei poteri paranormali, vedendo le capacità che dimostrano e come riescono a capire e interpretare quello che li circonda.

Gli esperti pensano che questa loro capacità sia derivata dal loro olfatto molto sviluppato e dal loro udito, dei sensi in grado di osservare molto attentamente il nostro linguaggio del corpo e quello che li circonda. Per questo quando i loro proprietari sono tristi i cani tendono a stragli vicino, perché hanno una grande sensibilità nel capire che qualcosa non va bene.

La felicità dei cani quando i proprietari tornano a casa

I cani per indole mostrano con molto entusiasmo i sentimenti nei confronti dei loro proprietari. Quindi, quando vediamo che al nostro ritorno scodinzolano, saltano e ci fanno le feste è solo il loro modo di mostrare la felicità che provano nel vederci.

Questi atteggiamenti sono dovuti anche dal fatto che i cani, per natura, sono animali da branco, quindi non accettano il distacco, e quando si trovano soli in casa potrebbero provare ansia e preoccupazione, o semplicemente hanno questi comportamenti perché quando torniamo portiamo con noi odori nuovi tutti da scoprire.

Perché il cane tende ad appoggiarsi sulle persone?

I cani che cercano di appoggiarsi sui loro proprietari cercano un supporto emotivo fisico, una condizione in grado di creargli un senso di sicurezza, un modo per esprimere il loro amore, magari perché in quel momento si sentono ansiosi e cercano un conforto, o semplicemente perché vuole che facciamo qualcosa per lui o lei.

Perché i cani si nascondono sotto le coperte?

I cani tendono a stare in luoghi dove siamo spesso noi, come ad esempio il letto.

A chi che possiede un cane e lo fa vivere in casa non è capitato che in loro assenza si sia infilato nel proprio letto. Certo può risultare molto fastidioso sopratutto per i peli e lo sporco che lasciano, ma il cane lo fa per un motivo, il bisogno di sentire la nostra presenza anche quando non siamo fisicamente con lui o lei. Infatti, il nostro odore e il nostro calore sono una fonte di conforto per il nostro cane.

Il cane ci lecca la faccia

Alcuni comportamenti dei cani non a tutti risultano piacevoli. Tra questi sicuramente troviamo il fatto di leccare la faccia o la bocca, che sopratutto per questioni di igiene può diventare molto fastidioso. In realtà il nostro cane lo fa perché si sente bene con noi. Infatti, per i cani leccare la faccia di un essere umano, ma anche quella di un altro cane, è un comportamento sociale del tutto normale.

Questo atteggiamento può significare anche di voler far pace, dichiarare di non essere più in pericolo, chiedere cibo, catturare informazioni sociali, dimostrare affetto, o sollecitare l’attenzione dell’altro. Se il cane non presenta particolari malattie sicuramente non è un atteggiamento pericoloso per la salute di una persona.