Curiosità

Chinese Spring Festival: il capodanno cinese

La più importante festa tradizionale cinese è il Capodanno Lunare, detto anche Festa della Primavera. Tanto importante e significativa quanto lo è per noi il Natale. In questa occasione, in onore del nuovo anno sono memorabili i preparativi, i riti augurali e i festeggiamenti: fiere del tempio, spettacoli e danze tradizionali. Le vie e le case si addobbano di un vivace e beneaugurale colore rosso tra canti e specialità.

Il calendario cinese è un calendario lunisolare, dove l’inizio di ogni mese corrisponde al novilunio: il primo giorno dell’anno deve coincidere quindi con il secondo novilunio dopo il solstizio d’inverno. Non c’è per cui una data fissa e secondo il nostro calendario gregoriano si verifica tra il 21 gennaio e il 20 febbraio.

Quest’anno la festa della primavera cade il 5 febbraio. Inoltre, secondo l’astrologia cinese, questo è l’anno del maiale, quindi troveremo gadget e bigliettini in tema con questo soggetto.

Le festività durano 15 giorni, durante i quali scuole e uffici restano chiusi per la maggior parte del tempo (dal 4 al 10 febbraio quest’anno), a seconda dell’osservanza della località – per concludersi con la festa delle lanterne.

In Giappone è stata festività istituzionale fino al 1873, poi sostituita dopo la restaurazione Meiji dal Capodanno giapponese il 1 gennaio che prevede una festività di tre giorni.

Non solo in Cina…

Le comunità cinesi del mondo e molti paesi dell’Estremo Oriente osservano questa festività: Mongolia, Singapore, Vietnam, Korea, Taiwan, Giappone, Malaysia, Vietnam, Nepal e Bhutan.

L’origine e la tradizione

L’origine della festa risale a più di 4000 anni ed è connessa ai cicli stagionali e alle offerte alle divinità.

Una leggenda della mitologia cinese narra che tanto tempo fa esisteva in Cina un mostro chiamato Nian 年, che usciva dalla sua tana ogni 12 mesi per divorare persone e animali di notte fino all’alba. Terrorizzava tutta la popolazione che, però, aveva scoperto che il mostro era sensibile alla luce del sole, ai rumori forti e al colore rosso. Per questa ragione ogni 12 mesi è abitudine festeggiare con fragorosi petardi e fuochi d’artificio, col colore rosso che splende e si riflette in ogni dove.

La parola Nian oggi significa anno. In passato indicava il ciclo del raccolto fino alla dinastia Xia (2070 -1600 a.C.), dopo la quale la data del capodanno è stata celebrata in mesi diversi.

Finchè sotto l’imperatore Wudi nel 104 a.C. venne fissata la data esatta e promulgato il calendario lunare, col primo giorno dell’anno chiamato Yuandan (prima alba). Col calendario gregoriano, il nome Yuandan è andato ad indicare il 1 gennaio, mentre il capodanno effettivo come primo giorno del calendario lunare è oggi chiamato Chun Jie (Festa di primavera).

Le festività e gli eventi

Derivando dall’inizio di un nuovo anno agricolo e augurandosi un buon raccolto, non mancavano di certo i riti propiziatori che ancora oggi sopravvivono in chiave moderna. Un buon inizio dell’anno presume anche un buon proseguimento, in termini di salute, affari e successo: ecco perché si fa di tutto per rendere spettacolare questo periodo così significativo per le comunità orientali.

Non possono mancare le decorazioni rigorosamente rosso portafortuna, appese nelle case la notte della vigilia e nelle vie già da un paio di settimane prima.

Molto importante il cenone di famiglia, dove tutti i parenti si riuniscono per la cena di ritrovo più importante dell’anno: si mangia, si sta insieme e si raccontano storie fino a mezzanotte, per aspettare il nuovo anno e celebrarlo alla grande. Il cibo che si consuma è a base di pesce, che porta abbondanza secondo la tradizione, e ravioli. Poi involtini di primavera, torta di riso e palline dolci tangyuan sempre fatte con riso glutinoso.

Worship Red Chinese New Year Custom
Food Worship Chinese New Year Red Custom

Le buste rosse sono i regali che ci si scambia durante il Capodanno cinese. Ai bambini, giovani e anziani si regalano le buste rosse hongbao con una cifra simbolica di denaro.

A mezzanotte i petardi danno l’addio all’anno vecchio e iniziano quello nuovo, per cui devono farsi sentire: più forte è lo scoppio e più fortuna ci sarà nell’anno che arriva. Nelle zone di campagna si raggiunge il massimo di questa attività. Nelle grandi città sono coadiuvati da spettacoli con fuochi d’artificio sensazionali.

Durante questi giorni di festa e vacanza, vengono organizzate attività ed eventi imperdibili, soprattutto nelle fiere del tempio dove possiamo assistere a spettacoli memorabili come :

la danza del leone, sfilata allegorica che avviene il primo giorno dell’anno dove un pupazzo con la testa di leone sfila in un corteo per la città.

la festa delle lanterne, che conclude le festività ed ha luogo il 15° giorno. Di notte le vie cittadine si riempiono di famiglie che portano una lanterna rossa in mano, mentre fuori dalle abitazioni si accendono candele.

Viaggiare in Cina durante questo periodo

Come è comprensibile il Paese durante il Capodanno cinese è in continuo fermento e non è facile per un viaggiatore sottostare allo stress e al caos dei trasporti, affollatissimi perché tutti ritornano al loro paese natale. Quindi preparatevi alle file interminabili, prezzi triplicati, nessun posto in autobus o in treno.

Il modo migliore è organizzare tutto in anticipo e prendere i biglietti molto tempo prima per evitare di rimanere a secco una volta là.

Ricordiamo che nel 2019 dal 4 al 10 febbraio le istituzioni e le aziende chiudono per le vacanze.

E allora Felice Anno Nuovo!!!

Chinese New Greetings English Year Happy Banner
  • 新年快乐 / 新年快樂 (Xīnnián kuàilè)
    Felice anno nuovo!!
  • 新年好 / 新年好 (Xīnnián hǎo)
    Buon anno nuovo!
  • 恭喜发财 / 恭喜發財 (Gōngxǐ fācái)
    Felicità e prosperità!

Fonti:

www.viaggioincina.it

www.wikipedia.it

 

Cristiana Pinna

Ci sono anch'io! Mi chiamo Cristiana, 34 anni di origini sarde :) ho alle spalle studi classici e linguistici ma quel che anima la mia vita è la curiosità. Sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, da sperimentare e scoprire. Mi piace creare ricette, comporre oggetti e adoro i miti e i misteri. Seguitemi nel mio affascinante mondo!